Guida a

Emofilia A, Turoctocog alfa autorizzato in Italia

Il farmaco è indicato nella profilassi e nel trattamento dei pazienti colpiti da questo disturbo che predispone a sanguinamenti spontanei

È arrivato anche in Italia Turoctocog alfa, un farmaco ideato per il trattamento e la profilassi delle emorragie nei pazienti colpiti da emofilia di tipo A. Si tratta del primo prodotto dedicato a questa patologia immesso sul mercato negli ultimi 10 anni. Contiene una sostanza, chiamata fattore VIII della coagulazione, indispensabile all’organismo per controllare i sanguinamenti e di cui i malati sono del tutto privi. L’emofilia A colpisce soprattutto i maschi con una incidenza stimata in uncaso su 6000 persone.

Farmaco autorizzato dopo uno studio accurato. Come accade per tutti i farmaci, anche questo ha dovuto sottostare a un rigido protocollo prima di essere autorizzato per l’uso clinico comune. Nel caso specifico, Turoctocog alfa è stato sperimentato e si dimostrato sicuro ed efficace nel ridurre gli episodi di sanguinamento su un ampio campione di pazienti, circa 210, colpiti dall’emofilia A in forma grave.

Profilo di sicurezza a parte, il farmaco ha dimostrato di essere molto pratico da usare e conservare. Il composto, contenuto in fiale, ha mantenuto intatte le proprietà originali anche dopo essere stato tenuto per sei mesi in un ambiente con 30 gradi centigradi. Per informazioni i pazienti si possono rivolgere al proprio ematologo curante.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra