Guida a

Pillola dei cinque giorni dopo ottenibile senza ricetta

La ha stabilito l'Agenzia europea del farmaco. Nei prossimi mesi la disposizione sarà operativa anche in Italia

La vendita della “pillola dei cinque giorni dopo” non avrà più bisogno della prescrizione medica. Lo ha deciso l’Agenzia europea del farmaco che ha emanato il parere espresso dal Comitato tecnico per i medicinali a uso umano (Chmp). La notizia è di particolare interesse per i cittadini italiani in quanto la nostra è l’unica nazione europea dove è prevista la prescrizione del medico per ottenere il prodotto. Al momento, oltre alla ricetta, è richiesta anche la presentazione di un test di gravidanza con esito negativo. La decisione avrà effetto operativo a partire dai prossimi mesi, una volta che i singoli stati avranno ratificato la delibera dell'Ema. 

Approvato il cambio di classificazione. Il Chmp, costituito da esperti nel campo della farmacologia, della farmacodinamica e, in questo caso, di ginecologia, si è riunito per valutare il rapporto tra rischi e benefici del farmaco. Il suo nome commerciale è ellaOne, mentre quello del principio attivo è levonorgestrel. La sua capacità di prevenire una gravidanza indesiderata arriva a 120 ore dopo un rapporto sessuale non protetto. “Sulla base delle informazioni disponibili – ha comunicato l’Ema attraverso un comunicato stampa – il Chmp ha ritenuto il farmaco sicuro ed efficace, anche in assenza di prescrizione medica. Il suo profilo di sicurezza è comparabile con quello del levonorgestrel, principio attivo contenuto nella cosiddetta pillola del giorno dopo”.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra