La marijuana per scopi medici sarÓ prodotta dallo Stato

I farmaci contenenti derivati di questa pianta sono utilizzati nell'ambito delle terapia del dolore e dei sintomi della sclerosi multipla

La marijuana potrà essere prodotta da uno stabilimento farmaceutico di proprietà dello Stato. È questo l’effetto di un provvedimento preso dal Governo che prevede la coltivazione della pianta e dell’estrazione dei suoi principi attivi che dovranno essere utilizzati per scopi terapeutici. Al momento i prodotti contenenti cannabisvengono importati dall’estero, a costi molto alti per le casse pubbliche.

I farmaci sono prescrivibili dal medico di famiglia.Il provvedimento, probabilmente, renderà più facile la vita ai cittadini che per motivi di salute legati a malattie tumorali, neurologiche, come la sclerosi multipla, o reumatiche possono trarre beneficio dall’assunzione di questi prodotti. I farmaci contenenti cannabis, da qualche tempo, sono prescrivibili anche dal medico di famiglia che hanno la facoltà di rinnovare la prescrizione originariamente rilasciata da altri specialisti. La diffusione di questi farmaci, tuttavia, non è stata così ampia come sperato. Ora, con una fonte di principio attivo disponibile direttamente sul territorio italiano e a costi molto ridotti, probabilmente la terapia potrà raggiungere un numero maggiore di utenti.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola SanitÓ

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter