Sanità Regione Lazio, al via il piano per rendere sicure le vacanze

Il progetto, elaborato dall'Ares, prevede il potenziamento dei servizi di emergenza con il dislocamento di 27 nuove ambulanze supportate da tre elicotteri

Estate 2014, al via piano “Litorale sicuro” elaborato dall’Ares (Azienda regionale emergenza sanitaria) della Regione Lazio. Il progetto prevede il potenziamento dei servizi di soccorso terrestre e aereo nelle zone in cui si prevede una massiccia presenza di vacanzieri. La Regione ha infatti deciso di aumentare il numero della ambulanze a disposizione del 118 con 27 nuovi mezzi dislocati lungo i 300 chilometri delle coste laziali ma anche nei dintorni dei luoghi divilleggiatura lacustri o montani della nostra Regione. Il territorio sarà presidiato anche da tre eliambulanze che garantiranno il soccorso aereo.

Un piano attivo per tutta l’estate. L’aumento della presenza di uomini e mezzi è entrato in vigore il 15 giugno e lo resterà fino al 16 settembre, tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00. I tecnici dell’Ares hanno stabilito, comunque, che il servizio potrà essere prolungato fino alle 24:00 Lo scorso anno, solo nei mesi di luglio e agosto, i mezzi del 118 hanno portato a termine circa 15.000 operazioni di soccorso. Le ambulanze terrestri saranno coadiuvate dal cielo da tre elicotteri AW 109, chiamati in codice Pegaso 21, 33 e 44, che possono alzarsi in volo in cinque minuti e atterrare praticamente ovunque. Il Pegaso 33 è equipaggiato anche con un verricello che consente di raggiungere feriti in zone impervie.


@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter