Sclerosi multipla, per la festa della donna arriva la gardenia dell’Aism

L'otto marzo, in 3000 piazze italiane, sarà possibile sostenere la Ricerca acquistando una pianta

Torna l’appuntamento con la solidarietà con le persone colpite dalla sclerosi multipla. L’8 e il 9 marzo, in oltre 3000 piazze italiane, saranno presenti quasi 10.000 volontaridell’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla) che distribuiranno piantine di gardenia ai cittadini che vorranno acquistarle. L’offerta minima richiesta è di 15 euro e i fondi raccolti saranno utilizzati per sostenere la ricerca su questa grave malattia neurologica. Testimonial dell’iniziativa è la giornalista Gaia Tortora di La7, che ha prestato il proprio volto per promuovere l’importante appuntamento.

La scelta della data dell’8 marzo, festa della donna, non è casuale, in quanto la sclerosi multipla colpisce le donne in misura molto maggiore rispetto a quanto accade agli uomini. Nel nostro Paese le persone colpite da questa malattia sono circa 68.000, di cui circa 43.000 sono donne. Si tratta di una malattia particolarmente dura da affrontare in quanto i primi sintomi, tipicamente, vengono diagnosticati soprattutto tra i 20 e 30 di età, quando la persona è impegnata nella pianificazione del proprio futuro, personale, familiare e lavorativo.

Proprio per questo una parte dei fondi sarà destinata a sostenere i servizi socio assistenziali messi in campo per garantire l’autonomia delle donne colpite da sclerosi multipla. In questo senso, dal 2007, l’Aism ha attivato il “Progetto donne oltre la sclerosi multipla” pensato per chi quotidianamente deve affrontare gli effetti fisici, psicologici e sociali legati a questa patologia. Il progetto prevede incontri sul territorio, seminari online, pubblicazioni dedicate alle donne malate, il tutto per aprire un canale di comunicazione e confronto tra le persone colpite e gli esperti del settore, per affrontare un problema caratterizzato da temi e sfaccettature tipicamente femminili.

Fino al 16 marzo, inoltre sarà possibile donare 2 euro mandando un Sms al numero 45509 da cellulare personale Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. La donazione sarà possibile anche chiamando il numero da rete fissa Teletu e TWT oppure di 2 o 5 euro per ciascuna chiamata allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter