Linguaggio dei segni, con “Spread the sign” il video-dizionario è online

Un archivio digitale con i filmati delle lingue gestuali di molti paesi. La versione italiana comprende 10.000 parole, frasi di uso comune e numeri

Si chiama “Spread the sign” il progetto internazionale che, grazie al supporto della Commissione europea, ha portato online il video-dizionario che insegna le lingue dei segni che, come quelle parlate, sono diverse per ogni nazione. Il sito, accessibile da Pc, tablet o smartphone, possiede infatti un archivio di oltre 24 lingue con 200.000 video con segni di parole, frasi di uso comune e numeri. La sezione italiana, che è stata creata dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, può contare su oltre 10.000 video in Lis (Lingua italiana dei segni).

Lo fondamenta del progetto sono state posate da un gruppo di lavoro internazionale che ha suggerito le linee guida che hanno portato alla realizzazione dei video e della piattaforma che li contiene. L’utente che entra nel sito può scrivere una parola o una frase, e chiedere che gli venga mostrato il video del segno corrispondente in una qualsiasi delle 24 lingue disponibili.



La scelta di mettere a disposizione con un click tutte le diverse versioni dei segni, è stata fatta per rendere Spread the sign uno strumento utile a persone come studenti e turisti non udenti. Facendosi aiutare dal sito, infatti, anche loro potranno comunicare con persone sorde o con qualche grado di perdita dell’udito che provengono da Paesi diversi dal loro.  

“I segni – ha spiegato Lisa Danese dell’Università Ca’ Foscari e supervisore di “Spread the Sign” per l’Italia – non sono semplici gesti ma fanno parte di unalingua vera e propria che appartiene alle persone e consente loro di comunicare. Il videodizionario rappresenta una piccola rivoluzione per il nostro Paese. Abbiamo la prospettiva di caricare altri 7.000 video, entro un anno e mezzo. Arricchire il lessico, anche confrontando la Lis con altre lingue dei segni, significa avere maggiore accesso alle informazioni”.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter