Doctor Plus, la Ausl Roma F avvia il progetto di telemonitoraggio per diabetici

L'azienda sanitaria locale seguirą 200 pazienti con il sistema messo a punto da Vree Health Italia

La Ausl Roma F si affida alla telemedicina. L’azienda sanitaria locale ha avviato un progetto di monitoraggio remoto per diabetici tramite Doctor Plus, il sistema messo a punto da Vree Health Italia. Nello specifico il programma, che è stato presentato a Civitavecchia il 19 febbraio, coinvolgerà 200 malati cronici che – come ha spiegato a Bussola SanitàPaolo Berton (di seguito la videointervista) di Vree Health Italia – verranno seguiti per un anno.

“Doctor Plus ci permette, grazie alla sua tecnologia, di realizzare per i nostri assistiti una soluzione integrata che coinvolga diverse professioni: medici di Medicina generale, specialisti e infermieri – Ha spiegato nel corso della presentazione il Direttore Sanitario della Ausl Roma F, Giuseppe Quintavalle (di seguito la videointervista) –. In questo modo puntiamo a migliorare la sicurezza del paziente e la sua percezione dei processi di cura. Credo che questa soluzione che abbiamo adottato possa portare dei grandi vantaggi in un’azienda sanitaria locale dal territorio frastagliato come il nostro”.

Dello stesso parere anche il Direttore Sanitario della Ausl Roma F, Antonio Carbone (di seguito la videointervista), che nel corso del suo intervento ha sottolineato anche i vantaggi per il sistema sanitario che possono derivare dall’uso di Doctor Plus. Questo progetto alleggerisce la pressione sull’Ospedale – ha detto Carbone –. Lo studio condotto su questi dispositivi per il monitoraggio da remoto ha evidenziato che questa tecnologia permette di diminuire gli accessi impropri al pronto soccorso, un grande vantaggio anche in un’ottica di razionalizzazione della spesa sanitaria”.

Nello specifico verrà costituita una Centrale operativa dove personale infermieristico seguirà i pazienti che partecipano al progetto di monitoraggio e li indirizzerà a seconda delle necessità verso il medico di Medicina generale o lo specialista. “Doctor Plus dispone di un sistema di alert di vario genere – ha speigato nel corso del suo intervento la Dottoressa Daniela Paoli di Vree Health Italia. In caso di allarme giallo, cioè medio, la centrale contatta il medico di medicina generale. Invece, in caso di allarme rosso, cioè più alto, viene chiamato lo specialista diabetologo”.

La Centrale ha anche il compito di controllare che il monitoraggio avvenga nelle giuste modalità, cioè che il paziente effettui le misurazioni secondo quanto previsto dal suo medico curante. Inoltre il personale infermieristico opera anche come tutor per quanto riguarda dieta e abitudini da rispettare. “Credo che con Doctor Plus oltre a fornire un’assistenza più continua stiamo avviando anche un progetto educativo – ha detto Mauro Mocci (di seguito la videointervista), fiduciario della Fimmg (Federazione italiana dei medici di medicina generalae) per la Ausl Roma F –. Con questo sistema il medico che monitora e la centrale operativa stimoleranno à il paziente a mantenere uno stile di vita adeguato alla sua condizione.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanitą

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter