Asl di Rieti, Open Day contro abuso di alcol e droghe

Il 26 giugno al Distretto Rieti 1 di via delle Ortensie informazioni e colloqui gratuiti contro l'abuso di alcol e il traffico illecito di droghe

Il 26 giugno 2021, in occasione della “Giornata internazionale contro l’Abuso e il Traffico illecito di Droghe”, istituita nel 1987 dall’Assemblea Generale dell’ONU, la Direzione Aziendale della Asl di Rieti organizza un’iniziativa volta a sensibilizzare e ad informare tutti i cittadini sul grave problema del consumo di droghe

Il tema della giornata internazionale di quest’anno, a livello globale, è “Condividi fatti sulla droga, salva vite” (Share Facts On Drugs, Save Lives), un invito a fare ciascuno la propria parte per contrastare questo preoccupante fenomeno, condividendo i fatti reali sulle droghe, dai rischi per la salute alle soluzioni per affrontare il problema mondiale della droga, fino alla prevenzione, al trattamento e alla cura basati sull’evidenza.

 

LA RIETI L’INIZIATIVA DELL’ÉQUIPE ATTIVITÀ TERAPEUTICHE RIABILITATIVE

Sabato 26 giugno, nel giorno in cui l’ONU celebra la Giornata, l’Unità Attività Terapeutiche Riabilitative per i disturbi da uso di sostanze e nuove dipendenzedella Asl di Rieti (nella foto) ha deciso di promuovere un Open Day dalle 9:00 alle 13:00 presso il Distretto Rieti 1 di via delle Ortensie (II piano).

L’iniziativa offrirà la possibilità di ricevere informazioni dagli specialisti del Servizio aziendale per le Dipendenze e accedere a colloqui gratuiti sull’uso di sostanze psicotiche e abuso di alcol. 

L’ascolto e l’aiuto qualificato sono i primi passi per affrontare una dipendenza di cui non si riesce a fare meno e che provoca al contempo danni e sofferenza.    

L’Open Day apre una campagna di prevenzione aziendale, che proseguirà anche in autunno, con l’obiettivo di rafforzare le azioni di prevenzione del consumo di stupefacenti come investimento necessario per la promozione del benessere dei bambini e dei giovani, delle famiglie e delle comunità.  

 

PIÙ PREVENZIONE, CURA E RIABILITAZIONE

Negli ultimi 4 anni i pazienti in carico all’Unità Attività Terapeutiche Riabilitative diretta dal dottor Simone De Persis, collocata all’interno del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche, sono aumentati progressivamente, passando da 470 nel 2017 a 638 del 2020. 

Lo stesso Centro di Salute Mentale del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze patologiche della Asl di Rieti, impegnato su più fronti, si è recentemente aggiudicato il terzo posto all’edizione 2021 del Premio Scientifico Nazionale Rocco Pollice e primo in Italia come Struttura pubblica non universitaria, con un lavoro scientifico dal titolo “Modello di trattamento integrato biopsicosociale per gli utenti giovani con Disturbi Mentali gravi: l’esperienza del CSM di Rieti”. 

La Asl di Rieti, per contrastare il fenomeno dell’abuso di alcol e droghe, sta rafforzando ulteriormente le attività di prevenzione, cura e riabilitazione delle dipendenze patologiche da alcol e sostanze psicoattive legali e illegali su tutto il territorio della Provincia di Rieti. Particolare attenzione è riservata ai nuovi tipi di dipendenza con e senza sostanza (smart drugs, gioco d'azzardo patologico, internet addiction). 

L’intervento terapeutico attuato dagli specialisti del Servizio aziendale è basato su una logica multidisciplinare che prevede l'integrazione di più tipi di professionalità (medico, psichiatra, psicologo, assistente sociale, educatore professionale, infermiere), per valutare ed affrontare i problemi e i bisogni dell'utente attraverso la definizione di programmi terapeutici individualizzati

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter