Asl di Rieti e Fondazione Varrone, accordo per Centro vaccinazioni anti Covid-19

Il centro di 540 m² sorgerà presso l'ex stabilimento Bosi in Via Salaria per L'Aquila. Apertura prevista l'8 febbraio

Il reatino avrà presto a disposizione un grande Centro per la campagna vaccinale anti Covid-19. L’accordo tra Asl di Rieti e Fondazione Varrone è stato firmato il 22 gennaio dal Direttore Generale della ASL, Marinella D’Innocenzo e dal Presidente della Fondazione, Antonio D’Onofrio. 

Il Centro vaccinazioni anti Covid-19 di Rieti, tra i più grandi attualmente realizzati nel Lazio, sarà realizzatoall’interno di un padiglione dell’ex stabilimento Bosi, in via Salaria per L'Aquila.  

 

LA CAMPAGNA VACCINALE

Il Centro, la cui apertura è prevista per i primi di febbraio, consentirà la somministrazione del vaccino a tutta la popolazione residente. 

La Campagna vaccinale, iniziata a fine dicembre con il V-DAY, dopo aver interessato gli operatori sanitari e sociosanitari, nonché personale ed ospiti delle strutture residenziali per anziani, procederà con la vaccinazione della popolazione over 80, che andtrà avanti almeno fino ad aprile. 

A seguire, saranno vaccinate le persone dai 60 ai 79 anni, la popolazione con almeno una comorbidità cronica e progressivamente la restante popolazione secondo un ordine di priorità, che tiene conto del rischio di malattia, del tipo di vaccino e della disponibilità. 

 

IL CENTRO VACCINAZIONI 

Il Centro vaccinazioni anti Covid-19 di Rieti, che sarà inaugurato lunedì 8 febbraio e subito operativo, avrà un’area coperta di 540 metri quadrati all’interno della quale saranno ospitati:

  • 1 sala di attesa di 130 metri quadrati con 44 posti a sedere

  • 4 ambulatori per la raccolta particolareggiata delle notizie che riguardano il paziente

  • 5 ambulatori per la somministrazione dei vaccini provvisti di poltrone adatte per prelievi e infusioni, ognuno di circa 8 metri quadrati 

  • 1 area di osservazione clinica post vaccinale di circa 110 metri quadrati con 38 posti a sedere 

  • 1 area di emergenza di circa 20 metri quadrati

 

L’area antistante il Centro sarà dotata di un ampio parcheggio e un’area di emergenza provvista di mezzi di soccorso. 

Alla realizzazione del Centro hanno collaborato la Provincia di Rieti, il Comune di Cittaducale e il Consorzio Sviluppo Industriale Rieti. 

 

VACCINAZIONI PER ACCELERARE L’USCITA DALLA PANDEMIA

La somministrazione dei vaccini, al più ampio numero di persone, è considerata la strategia di uscita condivisa per superare il momento critico della pandemia. Il nuovo centro vaccinale potrà arrivare fino ad una capacità massima di circa 450 dosi giornaliere. 

“È fondamentale vaccinare quante più persone possibili contro il Covid e abbiamo bisogno dello spazio per farlo, spiega il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo. Con l’apertura di questo maxi centro vaccinazioni riusciremo a centrare l’obiettivo che ci siamo prefissati per lasciarci al più presto alle spalle questo periodo difficile e riprendere tutte le nostre attività in serenità e sicurezza. Ringrazio la Fondazione Varrone e il presidente D’Onofrio per lo sforzo condiviso, a tutela di tutta la popolazione residente”.  

“L’apertura di un centro così grande negli spazi messi a disposizione gratuitamente dalla Fondazione, spiega il Presidente della Fondazione Varrone Antonio D’Onofrio, consentirà alla Asl di Rieti di portare avanti in modo massiccio la Campagna vaccinazioni nel reatino, ed é quello che serve per accelerare l’uscita dalla pandemia". Il Presidente D’Onofrio ha confermato la stretta collaborazione in piena sintonia con la Direzione Generale della Asl di Rieti sottolineando che si sta lavorando “per attivare un servizio decisivo per il territorio”.  

 

(ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2021)

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter