Covid, Rieti: app 'TiTengoInformato' e servizio telefonico in Pronto Soccorso

I due servizi offrono informazioni sui pazienti accolti in Pronto Soccorso, in osservanza delle direttive aziendali di prevenzione e contenimento della pandemia

Due servizi integrati per garantire la massima sicurezza di pazienti e familiari. La Direzione Aziendale della Asl di Rieti, insieme all’Unità di Medicina e Chirurgia di Accettazione e d’Urgenza, rende nota l?attivazione di un servizio telefonico giornaliero per ricevere notizie sulle condizioni cliniche dei pazienti accolti presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti, nel rispetto delle norme nazionali e regionali in vigore, relative al distanziamento sociale e in osservanza delle direttive aziendali di prevenzione e contenimento della pandemia.

 

IL SERVIZIO TELEFONICO

I familiari dei pazienti possono contattare il numero telefonico 0746/278374 nelle fasce orarie 10.30 - 12.00, 16.30 - 18.00, 21.30 - 23.00, al fine di limitare l'ingresso in Ospedale ai parenti dei ricoverati, evitando così lo stazionamento all’interno della Struttura.

Il nuovo servizio telefonico, gestito da personale preposto, metterà in contatto i familiari con il medico, se non impossibilitato dalla gestione di urgenze in corso, che ha in carico il proprio caro. L’attivazione del servizio permetterà di evitare di contattare gli altri numeri telefonici del Pronto Soccorso predisposti per l’emergenza-urgenza. Il servizio – precisa la Asl di Rieti – dovrà essere utilizzato individuando un solo familiare incaricato di mantenere i rapporti con il personale medico ed infermieristico per evitare inutili frammentazioni o reiterazioni delle informazioni fornite sul paziente ricoverato.  

 

L’APP "TiTengoInformato”

Il servizio telefonico si integra con l’APP ‘TiTengoInformato’, attiva presso il Pronto Soccorso di Rieti. L’app è in grado di fornire un collegamento in tempo reale tra l’interno e l’esterno della Struttura d’emergenza, mettendo al corrente parenti e familiari degli interventi diagnostici e terapeutici cui sono sottoposti i propri cari all’interno delle "sale di emergenza”. 

Il paziente, al momento dell'arrivo in Pronto Soccorso, riceve la scheda di accettazione dal sistema di gestione, più una scheda informativa che illustra il servizio web di accompagnamento che il paziente o chi per lui approva, firmando il consenso informato.

Una volta comunicato il numero di cellulare del suo accompagnatore, quest’ultimo riceverà sul suo smartphone un messaggio SMS contenente un “link” che gli permetterà di accedere solo ed esclusivamente alle notizie riguardanti il suo congiunto: la procedura sviluppata, è compatibile con qualsiasi apparato; è solo necessaria una connessione ad Internet.

Il familiare designato e che non ha accompagnato il paziente (ad esempio perché giunto in Pronto Soccorso attraverso il 118) potrà recarsi successivamente presso la Struttura d’emergenza per apporre la sua firma di accettazione all'attivazione del servizio "TiTengoInformato”.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter