Emergenza Coronavirus, tante donazioni e iniziative di solidarietà

Raccolte fondi per Ospedali ed Enti che si occupano dell'emergenza sanitaria. Iniziative promosse da privati e aziende, dalle grandi città ai capoluoghi di provincia

Fare appello alla generosità di tutti per fronteggiare l’emergenza Covid-19. È l’obiettivo delle iniziative lanciate da personaggi famosi, enti privati o comuni cittadini a favore di ospedali e organizzazioni in prima linea nell’emergenza Coronavirus. L’Italia, da Nord a Sud, si sta mobilitando verso iniziative di solidarietà che si moltiplicano di giorno in giorno per offrire un aiuto concreto nell’attuale situazione sanitaria.

Molti imprenditori e personaggi pubblici hanno deciso di supportare gli Ospedali, la Protezione Civile e le associazioni di volontariato, impegnati a contrastare il diffondersi del contagio da Coronavirus (CoViD-19), e le categorie di lavoratori più a rischio. Da Silvio Berlusconi, che ha destinato 10 milioni di euro alle emergenze della Regione Lombardia alla Famiglia Agnelli, che ha devoluto la stessa cifra alla Protezione Civile e alla Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi, fino al Gruppo Barilla, che ha deciso di mettere a disposizione a disposizione oltre 2 milioni di euro, Fondazione TIM, i gruppi Campari, Caleffi – solo per citarne alcuni – o ancora, il sostegno tramite beni di prima necessità, come ha fatto la divisione italiana di Burger King, destinando le materie prime dei ristoranti temporaneamente chiusi a chi ne ha più bisogno.

Negli ultimi giorni, tra le tante campagne di raccolta fondi, ne sono state lanciate due che permettono di fare donazioni dirette alle strutture ospedaliere e supportare la Protezione Civile. La pagina web “Donazioni Coronavirus” creata da Italia non profit, la piattaforma indipendente del Terzo Settore, aggrega le raccolte fondi autorizzate da Ospedali o Fondazioni collegate. Da poche ore, come  previsto nell’ambito del Decreto Legge “Cura Italia”, il Dipartimento della Protezione Civile ha aperto un conto corrente bancario dedicato per donazioni dall’Italia e dall’Estero.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS, CONTINUANO LE DONAZIONI ANCHE IN PROVINCIA

Con l’emergenza Coronavirus, che sta mettendo a dura prova il sistema sanitario, è scattata anche la macchina della solidarietà. Nel centro Italia è partita la mobilitazione a sostegno della Asl di Rieti e della comunità locale, grazie alla donazione di apparecchiature mediche da parte della Fondazione Varrone e alla disponibilità di un conto corrente dedicato per dare un contributo nella gestione sanitaria legata al CoViD-19.

La Fondazione Varrone - Cassa di Risparmio di Rieti, nella persona del presidente Antonio D'Onofrio, ha effettuato un importante donazione di strumentazione medica a favore delle Unità operative di Malattie Infettive, Terapia Intensiva dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti e di tutti quei Servizi che in questi giorni stanno operando, senza sosta, contro l’emergenza COVID-19. La nuova strumentazione, garantirà una gestione dell’emergenza più dinamica e incisiva.

Sin dai primi giorni dell'emergenza, la Fondazione Varrone si era messa a disposizione del Servizio Sanitario Locale per sopperire ad eventuali necessità e su richiesta della Asl di Rieti ha consentito in tempi rapidissimi l'acquisto di una serie di apparecchiature elettromedicali.  

La donazione, dunque, non solo come gesto di tangibile solidarietà, ma anche di intervento specifico finalizzato al sostegno del Servizio Sanitario Locale, in un momento particolarmente delicato, a vantaggio esclusivo del cittadino.

 "Voglio ringraziare il presidente Antonio D'Onofrio e l'intero consiglio di amministrazione anche per la rapidità con cui hanno proceduto alla donazione, consapevoli dell'urgenza del momento – sottolinea il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D'Innocenzo. Per la Asl di Rieti, la Fondazione Varrone rappresenta da sempre un costante punto di riferimento per le risorse che negli anni ha destinato all'innovazione clinica e diagnostica e allo sviluppo strutturale e organizzativo della sanità reatina”.

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti, inoltre, ha deciso di dare la possibilità, a chiunque voglia, di dare un contributo per la gestione dell'emergenza sanitaria legata al Coronavirus, mettendo a disposizione un conto corrente dedicato:

- IBAN: IT 15 K 01005 14600 000000218110

- Causale da indicare: “Donazione per emergenza COVID 19”

 

Ogni euro raccolto e il suo utilizzo, precisa la Asl di Rieti, verranno dedicati esclusivamente alle attività legate all’emergenza Coronavirus e rendicontati pubblicamente.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter