Percorsi Integrati di Trattamento in Psichiatria, alla Asl di Rieti il primo premio

La Asl di Rieti premiata per uno studio multicentrico sulla Psichiatria, realizzato insieme ad altre Aziende sanitarie

L’Azienda Sanitaria Locale di Rieti, in occasione della 12ª edizione del Congresso Nazionale "International Pathways of Psychiatry – Percorsi Integrati di Trattamento in Psichiatria, dal titolo Percorsi emozionali e traiettorie di sviluppo nella Psichiatria del futuro" si è aggiudicata il primo premio per uno studio multicentrico realizzato insieme ad altre Aziende sanitarie, in cui è stata analizzata l'efficacia di nuove terapie a lento rilascio sulla gestione della schizofrenia, soprattutto sull'aspetto del funzionamento sociale e riabilitativo.

 

IL CONGRESSO

L’evento si è svolto a Roma nei giorni scorsi ed è stato organizzato dall'Accademia di Scienze Psichiatriche. Il Congresso è stato presieduto dal Professor Alberto Siracusano, Ordinario di Psichiatria e Direttore del Dipartimento di Medicina dei Sistemi dell’Università di Roma Tor Vergata, da Emilio Sacchetti, Professore Emerito di Psichiatria dell’Università di Brescia e dalla professoressa Cinzia Niolu, Associato di Psichiatria dell’Università di Roma Tor Vergata.

Durante il Congresso si è discusso di argomenti quali le attualità relative alle terapie farmacologiche per i disturbi psichiatrici maggiori, depressione, disturbo bipolare, schizofrenia, disturbo dello spettro autistico e in particolare, l’utilità e l’impatto delle nuove tecnologie in campo psichiatrico, con un occhio alla diagnosi precoce e alla possibilità di delineare nuovi PDTA (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali) “di precisione”.

Il Congresso si è articolato in due filoni principali, da un lato il percorso emozionale, che guarda la psicopatologia attraverso le emozioni che la costituiscono, dall’altro quello delle nuove tecnologie applicate alla psichiatria del futuro. Al centro dell'evento la dimensione prospettica e clinico-pratica dei diversi disturbi psichiatrici e delle nuove opzioni di diagnosi e trattamento derivanti dalla ricerca nel campo delle neuroscienze e clinico.

 

IL PREMIO ALLA ASL DI RIETI

Il primo premio alla Asl di Rieti è stato conferito dall’Accademia di Scienze Psichiatriche per il lavoro dal titolo "“Real word multicentric retrospective observational study on the effectivness of paliperidone  palmitato  Long-Acting (PP-LAI) on Non core symptoms of schizophrenia”. Coautore dell’importante studio, coordinato dal professor Domenico De Berardis, il dottor Massimiliano Bustini, Responsabile dell’SPDC - Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti.

Il premio appena conferito segue un altro importante riconoscimento ottenuto dalla Asl di Rieti, premiata anche nell’ambito della 2ª edizione del Lean Healthcare e Lifescience Award 2019, nel mese di novembre 2019, per il progetto S.M.A.R.T (Speed Management Acute Recovery Team), incentrato sulla riduzione dei tempi di gestione e presa in carico dei pazienti in Pronto Soccorso.  

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter