Monitoraggio delle liste di attesa, Asl di Rieti la più virtuosa del Lazio

Secondo Salute Lazio la Asl di Rieti è sul podio regionale con il 97,4% per la diagnostica e il 96,9% per le visite

La Asl di Rieti si conferma l’Azienda più virtuosa della regione e detiene la percentuale di appropriatezza nei TDA (tempi di attesa) più alta tra le 17 Aziende sanitarie, ospedaliere, Policlinici e Istituti di ricerca monitorati dal sistema Salute Lazio.

Nella rilevazione relativa alle ultime cinque settimane, riferita a priorità alta, differibile e urgente, la Asl di Rieti raggiunge il 97,4% per la diagnostica e il 96,9% per le visite, contro la media regionale che si ferma nel primo caso al 69,5% e nel secondo al 76,7%. L’Azienda Sanitaria Locale può così contare su un indice TDA pari a 97,2% contro il totale riferito alla media regionale fermo a 73,6%.

 

PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE

Su 40 prestazioni specialistiche ambulatoriali di primo accesso prese in considerazione dal monitoraggio, ben 30 casi si presentano con il colore verde, che indica il rispetto dei tempi dal 90 al 100% del totale delle seguenti prestazioni: visita cardiologica, chirurgia vascolare, endocrinologica, neurologica, oculistica, ginecologica, otorinolaringoiatrica, urologica, dermatologica, fisiatrica, gastroenterologica, oncologica, pneumologica, mammografia, Tac con e senza contrasto torace, addome superiore, inferiore, addome completo, rachide e speco vertebrale, Risonanza Magnetica cervello e tronco encefalico, pelvi, prostata e vescica, muscoloscheletrica, ecografia mammella, ostetrica-ginecologica, esofagogastroduodenoscopia, elettrocardiogramma, Holter, audiometria, spirometria, fondo oculare, elettromiografia.

In 10 casi le prestazioni specialistiche si colorano di giallo, che indica che le prenotazioni entro lo standard sono comprese tra il 50 e l’89%: visita ortopedica (settimana 23-29 settembre e settimana 21-27 ottobre); visita dermatologica (settimana 23-29 settembre); Tac senza e con contrasto capo (settimana 21-27 ottobre); risonanza colonna vertebrale (settimana 7-13 ottobre); ecografia capo e collo (settimana 7-13 ottobre); ecocolordoppler cardiaca (30 settembre-6 ottobre, 14-20 ottobre, 21-27 ottobre); ecocolordoppler vasi periferici (14-20 ottobre, 21-27 ottobre); ecografia addome (14-20 ottobre); colonscopia (7-13 ottobre, 14-20 ottobre); elettrocardiogramma da sforzo (7-13 ottobre, 14-20 ottobre).

 

CONSOLIDARE IL TREND DELL’ABBATTIMENTO DEI TEMPI DI ATTESA

“Abbattere i tempi di attesa per esami e visite è stato uno degli impegni assunti all’inizio del mandato, spiega il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo. A distanza di due anni possiamo dire di aver raggiunto l’obiettivo anche se è il consolidamento del trend la vera sfida. Abbiamo riorganizzato l’offerta attraverso la ridistribuzione delle prestazioni, anche sul territorio, in base all’effettivo fabbisogno, abbiamo potenziato gli organici, implementato le tecnologie in uso agli specialisti e gli strumenti informatici. Abbiamo inoltre avviato nuove procedure di miglioramento e monitoraggio costante dell’appropriatezza prescrittiva da parte dei medici di medicina generale con cui si sta concretizzando una proficua collaborazione, indispensabile per affrontare e combattere l’annosa questione dell’abbattimento delle liste d’attesa”.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter