Ischemia cardiaca: le attività di screening della Asl di Rieti

Ischemia cardiaca: le attività di screening della Asl di Rieti

Dai fattori di rischio agli esami per la prevenzione dell'ischemia cardiaca:
i servizi dell'UOC di Cardiologia dell'Ospedale San Camillo de' Lellis di Rieti

Le patologie cardiovascolari sono tra le principali cause di morbosità, invalidità e mortalità e costituiscono uno dei più importanti problemi di salute pubblica. Le malattie ischemiche del cuore e le altre malattie cardiache, infatti, rappresentano rispettivamente la prima e la terza causa di morte in Italia, stando ai dati dell’ultimo Rapporto ISTAT sull’evoluzione recente delle cause di mortalità. 

Tra gli screening gratuiti e senza prenotazione eseguiti dal personale sanitario nei giorni 6 e 7 aprile, nel corso dell’iniziativa organizzata dall’Azienda Sanitaria Locale di Rieti, Asl Rieti – Perseo: insieme per la prevenzione, è stato effettuato l’esame per l’ischemia cardiaca. Ne parla a Bussola Sanità il dott. Amir Kol, Direttore dell’UOC di Cardiologia dell’Ospedale San Camillo de’ Lellis di Rieti.

 

COS’É L’ISCHEMIA CARDIACA

L’ischemia miocardica o ischemia cardiaca è una mancanza temporanea della quantità di sangue che arriva al cuore e si verifica con la parziale ostruzione delle arterie, come accade nella patologia coronarica.

“Il sintomo tipico di questa patologia è il classico dolore al petto – spiega il dott. Amir Kol, che dirige l’Unità Operativa Complessa di Cardiologia dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti – che può verificarsi a riposo o durante uno sforzo, quando portiamo le buste della spesa, facciamo una corsa o camminiamo”.

 

FATTORI DI RISCHIO E PREVENZIONE

I fattori di rischio più rilevanti sono:

  • fumo di sigaretta

  • sovrappeso

  • obesità

  • ipertensione arteriosa

  • elevati livelli di colesterolo nel sangue

 

Gli screening per l’ischemia cardiaca consistono in “un dosaggio nel sangue dei livelli di colesterolo o degli zuccheri, come la misurazione della glicemia perché il diabete è un fattore di rischio molto importante”. Un altro esame raccomandato è l’elettrocardiogramma, da fare almeno una volta l’anno, sottolinea il dott. Kol, “perché può mostrarci delle alterazioni che altrimenti non saremmo in grado di vedere”. 

 

 

 

AMBULATORI DEDICATI

“La Asl di Rieti è ricca di presidi sia a livello ospedaliero che a livello territoriale”, ha aggiunto il dott. Kol, invitando tutti i cittadini ad effettuare l’elettrocardiogramma di base, esame diagnostico fondamentale per interpretare lo stato di salute del cuore.

Dal 1° marzo, presso l’Ospedale de’ Lellis, sono attivi ambulatori dedicati a specifiche patologie cardiache:

  • CARDIOPATIA ISCHEMICA-EMODINAMICA, aperto il lunedì e il mercoledì dalle 8:00 alle 9:00

  • ARITMIE-NAO, aperto il martedì e il venerdì dalle 8:00 alle 9:00

  • SCOMPENSO CARDIACO, aperto giovedì dalle 8:00 alle 9:00

Per prenotare un appuntamento, rilasciato direttamente dal personale infermieristico, è necessario presentare un’impegnativa del medico curante che riporta le indicazioni “Visita Cardiologica di Controllo con ECG” e l’Ambulatorio d’interesse.  

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter