Rieti, Ospedale de' Lellis: 38 nuovi posti letto nella Holding Area

Attivati 38 nuovi posti letto all'Ospedale San Camillo de' Lellis di Rieti.
La Holding Area è disponibile H24 in caso di iperaflusso e maxiemergenze

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti ha deciso di istituire, presso l’Ospedale de’ Lellis di Rieti, una Holding Area provvista di 38 posti letto per garantire ai pazienti cure e assistenza migliori, ridurre il fenomeno degli appoggi e il decongestionamento del Pronto Soccorso.

 

HOLDING AREA ALL’OSPEDALE DE’ LELLIS

La Holding Area è collocata presso l’Unità di Degenza Infermieristica dell’Ospedale San Camillo de’ Lellis e grazie alla sua attivazione si evita il fenomeno degli appoggi di area medica all’interno delle varie Unità di Degenza Chirurgica week, a ciclo breve, che in alcuni casi rallentano l’attività chirurgica in elezione, vale a dire quella programmata.

I Direttori Responsabili delle varie Unità Operative ospedaliere, mediche e chirurgiche, si occupano della parte clinica e sono principalmente responsabili della presa in carico e dei percorsi di cura dei pazienti, nonché della parte documentale e del lavoro medico. Sono stati predisposti 19 posti letto per far fronte all’ondata epidemica influenzale stagionale. 

 

HOLDING AREA: OBIETTIVI E VANTAGGI

Nella Holding Area vengono ricoverate, per un massimo di 24-48 ore, particolari categorie di pazienti già destinati dal Pronto Soccorso alle varie Unità Operative ospedaliere di Degenza Medica e Chirurgica momentaneamente prive di posti letto.

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti, attraverso l’attivazione dei 38 posti letto totali, ha l’obiettivo di favorire il decongestionamento del Pronto Soccorso ed evitare che i pazienti stazionino all’interno della Struttura d’emergenza per molte ore.

L’attivazione della Holding Area comporta ulteriori vantaggi:

- favorire e migliorare il "patient flow" (la movimentazione interna del paziente) in una logica di tipo proattivo;

- accrescere l’appropriatezza dei ricoveri dal Pronto Soccorso, la qualità e la sicurezza delle cure erogate dalla Asl di Rieti;

- ridurre fino ad eliminare il fenomeno degli appoggi e dei letti bis, entrambi indicatori disorganizzativi e gravati da maggiori rischi clinici e di gestione complessiva dell’assistenza.

L’attivazione di 38 posti letto permette, inoltre, di ottenere un’Area unica di ricovero fruibile più rapidamente per tutti i pazienti e gli operatori sanitari, immediatamente disponibile 24 ore su 24 in caso di iperaflusso e di maxiemergenze.

La messa a punto della Holding Area, inoltre, comporterà ripercussioni positive sull’avvio di un nuovo e più efficace modello di governo delle attività chirurgiche, di prossima attivazione, secondo quanto stabilito dalla Asl di Rieti sul “percorso chirurgico”.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter