Il successo degli Ambufest, veri "presidi della salute"

Lo scorso anno gli ambulatori aperti durante le festività di Rieti e Poggio Mirteto hanno registrato numeri importanti: circa 6200 gli accessi in un anno

“Trovare un pediatra o un medico nel fine settimana è possibile”. Si leggeva nella pubblicità di lancio dell’Ambufest dello scorso agosto. Questo è diventato realtà dal lancio dell’iniziativa dell’Asl di Rieti e i numeri registrati ne dimostrano il successo. Sono stati 6190 gli accessi registrati nel 2018 presso l’Ambufest di Rieti e Poggio Mirteto, circa 870 solo durante le festività natalizie

“Gli Ambufest – come ha spiegato Marinella D’Innocenzo, Direttore Generale dell’Asl di Rieti che abbiamo istituito sul territorio sono ormai percepiti come veri e propri presidi della salute”. 

 

IL SUCCESSO DELL’AMBUFEST NEL 2018 

I numeri di accesso raggiunti dall’Ambufest hanno dato ragione all’iniziativa, che ha lo scopo di assicurare la copertura assistenziale, in giornate in cui, ad esempio, è difficile rivolgersi al proprio Medico di famiglia o Pediatra. Le prestazioni erogate, il sabato, la domenica, durante i giorni festivi e prefestivi,riguardano visite di medicina generale, medicazioni, prescrizioni di farmaci, visite specialistiche ed esami diagnostici, prescrizioni di prestazioni e terapie non differibili e rilascio certificati. 

Il progetto di Ambufest, nei due punti di Rieti e Poggio Mirteto, è stato ideato per contenere il ricorso al Pronto Soccorso dell’Ospedale de’ Lellis, che in alcuni casi condiziona e limita l’attività di emergenza-urgenza. Inoltre, l'iniziativa dell'Asl reatina recepito in accordo con la Regione Lazio e i Pediatri di Libera Scelta, è quella di restare vicina alle esigenze dei cittadini e delle loro famiglie. L'ambizione è quella di garantire la fruibilità dei servizi territoriali di cure pediatriche in modo costante.

Dal 22 dicembre al 6 gennaio, durante le festività natalizie, i cittadini che si sono rivolti agli Ambufest della Asl di Rieti sono stati 870

“Gli Ambufest che abbiamo istituito sul territorio sono ormai percepiti come veri e propri presidi della salute – ha dichirato il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo - I cittadini si rivolgono alle Strutture di Rieti, presso il Distretto 1 in viale Matteucci e presso il Distretto Salario Mirtense a Poggio Mirteto, consapevoli di poter trovare professionisti capaci e risposte tempestive ai loro bisogni di salute. Grazie all’attività svolta dalle Strutture, si garantisce una continuità dell'assistenza sanitaria territoriale, veloce e di facile fruizione, riducendo gli accessi, spesso inappropriati, al Pronto Soccorso”.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter