Giornata mondiale senza tabacco: gli eventi gratuiti in tutta Italia

Promossa dall'OMS, per il trentesimo anno la Giornata Mondiale Contro il Tabacco del 31 maggio si concentra sul tema "fumo e malattie cardiovascolari". Ecco tutti gli eventi

Il 31 maggio di ogni anno si celebra la Giornata mondiale contro il tabacco, l'iniziativa promossa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il tema scelto per la trentesima edizione della ricorrenza è dedicato al "Fumo e malattie cardiovascolari".

Il primo punto del Nuovo Codice Europeo contro il Cancro recita testualmente: "Non fumare; se fumi, smetti. Se non riesci a smettere, non fumare in presenza di non fumatori".

Non è un caso sia il primo e non un punto qualsiasi, le stime realizzate dallAIOM (Associazione italiana di Oncologia Medica) e dall’AIRTUM(Associazione italiana Registri Tumori) evidenziano come, in Italia, la neoplasia polmonare, che rappresenta l'11% delle diagnosi oncologiche complessive, è ancora la prima causa di morte dovuta a tumori (33.386 decessi registrati nel 2014 – dati ISTAT).

Silvia Novello, presidente Women against lung cancer in Europe (Walce) spiega come Il fumo è fra le cause scientificamente certe di 25 diverse malattie, tra cui svariate tipologie di tumore (bocca, faringe, cavità nasali, laringe, leucemia mieloide, esofago, colon, stomaco, fegato, ovaio, pancreas, rene, uretere, cervice uterina) nonché del 70% dei casi di tumore della vescica. Il tumore al pomone, inoltre, sarebbe una malattia rara se non si fumasse eppure vi sono quasi 42mila nuovi casi all’anno e oltre 33mila morti solo in Italia nel 2017.

In altri casi, il fumo contribuisce all'insorgere di ulteriori patologie, incrementando possibilità di danni al cuore e al sistema circolatorio, che comportano un aumento del rischio di ictus, arteriosclerosi e malattie vascolari periferiche. Si aggiungano tutte le difficoltà correlate alla respirazione, come broncopneumopatia cronico ostruttiva, a bronchiti, polmoniti e difficolttà nell'attività fisica, oltre danni alle pelle e persino disfunzione erettile e impotenza nei maschi.

Ma il fumo ha effetti anche sulla fertilità femminile che vanno da problemi di ovulazione e danni a ovaie e a ovociti, fino a menopausa precoce e aumento del rischio di cancro e di aborto spontaneo.

I dati raccolti da DOXA per l'Istituto Superiore Di Statistica, indicano come sia salito considerevolmente il numero di donne fumatrici.

 

I DANNI DEI FUMATORI AI NON FUMATORI

In Italia, sono 11 milioni e 700 mila le persone che mettono a rischio quotidianamente non solo la propria di salute, ma anche quella di chi sta loro vicino. Tanto che almeno 900mila delle morti annuali per il fumo sono quelle di non fumatori, che periscono per aver respirato fumo "di seconda mano".

Più o meno la metà dei nostri neonati e bambini fino ai 5 anni subisce danni di seconda mano, stando agli ultimi dati Istat per l’Italia, perché ha almeno un genitore fumatore, e duqnue inala il fumo di chi si accende una sigaretta accanto a lui o le particelle che si sprigionano da vestiti e capelli degli adulti.

È un problema molto serio: i bambini che vivono con un fumatore hanno maggiore probabilità di avere l’asma o di essere allergici.

L'Italia, ogni anno, assiste circa 150-300mila bambini sotto i 18 mesi solo per bronchiti e polmoniti (di cui 15mila finiscono nei reparti pediatrici per malesseri) riconducibili al fumo passivo senza parlare del rischio, anno dopo anno, dell'insorgere di tumori per questi bambini.

“È come se tutti i giorni in Italia si schiantasse al suolo un aereo con 200 persone a bordo. Nell’indifferenza generale” scriveva l'oncologo Umberto Veronesi.

 

LE INIZIATIVE PER LA GIORNATA CONTRO IL FUMO 

Il MIUR ha deciso di sostenere anche quest’anno il progetto No Smoking Be Happy, che si rivolge ai giovani per sensibilizzarli sui danni provocati dal fumo al corpo e sui benefici prodotti dallo smettere. I docenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado sono invitati a organizzare una lezione di educazione alla salute contro il fumo.

Il CONI ha organizzato incontri e manifestazioni in tutte le regioni, con collaborazioni con le Asl locali.

Bergamo: la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT Onlus Bergamo) allestisce un gazebo informativo presso l'Ospedale di Bergamo, dovesarà possibile parlare con gli specialisti dell’Ospedale, ricevere informazioni sui danni provocati dal tabacco e sottoporsi al test di misurazione del monossido di carbonio. Presenti anche gli studenti dei quattro i corsi di Laurea dell’Università di Milano Bicocca (Fisioterapia, Infermieristica, Ostetricia, Tecniche di radiologia medica, per Immagini e Radioterapia), chedistribuiranno materiale informativo ai passanti, scambiando con i passanti una mela o un pacchetto di biscotti in cambio di una sigaretta. Nello stesso tempo, i volontari LILT Onlus e gli studenti passeranno nelle corsie di Ostetricia e di Chirurgia pediatrica con gadget per i bambini e piante officinali (cioè le piante medicinali, aromatiche e da profumo) per neomamme e future mamme.

Milano: Arte e medicina collaborano per sensibilizzare. Da una parte l'istallazione "spegni l'ultima" e alla mostra sui danni dal fumo,k dall'altra dalle 10 alle 16, i fumatori potranno sottoporsi a unaspirometriagratuita per verificare lo stato di salute dei loro polmoni.

Monza: consulti gratuiti al Centro Medico Benvita.

Parma: alla Casa della Salute Pintor-Molinetto, con gli infermieri dei Centri antifumo dell’AUSL e in Piazza Garibaldi, con gli specialisti della Clinica Pneumologica dell’Ospedale Maggiore, verranno date informazioni in merito ai centri Anti-fumo. In questi centri si effettua una prima visita medica, dove vengono valutati il grado di dipendenza da tabacco, la motivazione a smettere e misurato il monossido di carbonio (CO) nell’aria espirata. SI imposta dunque il programma terapeutico personalizzato, che può prevedere anche una terapia farmacologica. Seguono periodiche visite di controllo, dopo un mese dal primo accesso, poi al secondo, terzo, sesto, nono e dodicesimo mese.

Perugia:il Dipartimento di Prevenzione della Usl Umbria1, insieme all’Istituto di Istruzione Superiore Cavour Marconi Pascal, organizza a Perugia un’edizione speciale del P"iedibus del Ben Essere", al fine di invitare le scuole secondarie di primo e secondo grado e la popolazione in generale a camminare insieme, per ribadire quanto sia importante il rispetto della salute e lo sviluppo della rete relazionale tra cittadini

Pistoia: le Farmacie comunali pistoiesi, in collaborazione con Alphega e Nicorette, offrono la possibilità di sottoporsi gratuitamente a un esame spirometrico per rilevare e valutare la qualità della funzione respiratoria.

Piacenza: LILT in collaborazione con AUSL e Teatro Trieste 34, ha organizzato uno spettacolo teatrale per gli studenti delle scuole superiori piacentine “Life styles, safe lives” per sensibilizzare i più giovani.

Potenza:: l'Irccs CrobB,nella figura di 2 oncologi, il dott. Raffaele Ardito e la dott.ssa Anna Maria Bochicchio, parteciperà ad una lezione di educazione sanitaria incentrata sui danni provocati al fumo all’organismo negli Istituti comprensivi Michele Granata ed Ex Circolo Didattico di Rionero in Vulture. L'iniziative sorge in risposta al dato DOXA secondo cui più del 12% dei fumatori comincia sotto i 15 anni. Oltre al danno provocato dal fumo di sigaretta, sarà affrontato anche il tema delle sigarette elettroniche, poiché molto in voga tra i minorenni.

Prato: Ausl Toscana Centro e Ispro (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica della Regione Toscana) organizzano un incontro giovedì 31 maggio dalle 9 al Teatro Magnolfi, per informare e sensibilizzare.

Rieti: una giornata di incontri e informazioni presso la Asl, compresa una maratona organizzata assieme al CONI.

Rivoli, Collegno, Pinerolo e Venaria: informazioni sugli eventi al link.

Roma: presso la sede dell’Istituto Superiore di Sanità a Roma si terrà l’abituale Convegno nazionale tabagismo e servizio sanitario nazionale, verrà presentato il Rapporto nazionale sul fumo 2018.

Romagna: al link, le varie iniziative tra Rimini, Ravenna, Cesena e Forlì.

Torino: La Lega Italiana Lotta Tumori di Torino organizza il convegno “Sarà proprio vero che il fumo faccia così male?” giovedì 31 maggio presso l'auditorium della Banca Popolare di Novara.

Trento: i giocatori della squadra giovanile dell'Aquila basket a distribuire ai passanti mele in cambio dello spegnimento di una sigaretta, nelle vie del centro, un'iniziativa organizzata dalla Lilt del Trentino che fornirà anche le consulenze gratuite di un dietologo, dalle 10 alle 12 e di uno psicologo, dalle 17.30 alle 19, per chi vorrà accostarsi all percorso per smettere di fumare.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter