Calcolo delle settimane di gravidanza per scoprire il concepimento

Avete provato a fare il calcolo delle settimane di gravidanza per scoprire il concepimento? Molte mamme sono curiose di scoprire il giorno effettivo in cui l’ovocita è stato fecondato dallo spermatozoo da cui poi si è sviluppato l’embrione. Basta pensare che da quella data “X”, da cui ha preso forma una nuova vita, bisogna contare fino a 38 settimane per poter scoprire la data in cui il bambino verrà alla luce.

Ma non tutte le donne hanno un ciclo regolare di 28 giorni, molte possono averlo più breve o più lungo. Ecco come si può fare il calcolo in questi casi.

 

CALCOLO SETTIMANE GRAVIDANZA DALLA DATA CONCEPIMENTO

La data del concepimento può coincidere con il giorno di ovulazione della donna. Ma in caso non si conosca il giorno preciso, come si fa il calcolo delle settimane di gravidanza dalla data del concepimento? Per scoprirlo bisogna prima conoscere la durata media del proprio periodo mestruale. Significa che se la futura mamma ha un ciclo regolare di 28 giorni, l’ovulazione e il concepimento saranno avvenuti a metà ciclo. Quindi esattamente 14 giorni dopo l’inizio dell’ultimo ciclo mestruale.

Se invece il ciclo è di 21 giorni, il concepimento sarà avvenuto circa 7 giorni dopo l’ultima mestruazione, così come se i cicli sono lunghi, di 40-45 giorni, la data del concepimento sarà all’incirca 30 giorni dopo l’ultima mestruazione.

Una volta scoperto il giorno del probabile concepimento non è difficile iniziare a sfogliare il calendario per scoprire la data del parto. Dal momento del concepimento è sufficiente contare 38 settimane di gestazione.

In teoria, però, questo calcolo non è esatto. A livello medico l’inizio della gravidanza si fa coincidere con il primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale, quindi circa 15 giorni prima del concepimento. In questo modo la gestazione avrà una durata massima di 40 settimane. Questa metodologia permette di fare un calcolo più preciso, perché l’inizio del mestruo si conosce, mentre il giorno dell’incontro tra ovulo e spermatozoo può avvenire in momenti differenti.

 

LA CONFERMA CON L’ECOGRAFIA

Questi, ovviamente, sono calcoli che ogni donna può fare da sola, ma calcolare la data del concepimento in base alla durata del ciclo non è sempre un metodo infallibile. In questo caso viene in favore delle mamme l’ecografia. La prima ecografia, che viene fatta intorno alle 10-14 settimane di gravidanza possono chiarire alcuni aspetti. Durante l’esame viene misurata la lunghezza cranio-caudale del feto e, in base agli standard messi a disposizione del ginecologo, è possibile identificare la data del concepimento e la settimana di gestazione.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter