Asma allergica: 5 cose da sapere

Pratica guida per scoprire i sintomi e le cause della malattia che provoca l'infiammazione cronica delle via respiratorie

L'asma allergica è una malattia cronica delle vie respiratorie causata da allergeni volatili come polline, acari della polvere e peli di animali domestici. A differenza di altre forme allergiche, come rinite allergica e congiuntivite, nell’asma è il sistema immunitario che risponde in maniera anomala all’inalazione dell’allergene provocando l’infiammazione cronica dei bronchi.  

I pazienti soggetti all’infezione bronchiale possono presentare l’asma con sintomi che identificano il restringimento delle vie aeree, con conseguente tosse e respiro sibilante. Ad oggi non è una malattia curabile, ma esistono determinati trattamenti che ne permettono la convivenza sia a bambini che adulti.

Scopriamo cos’è nel dettaglio l’asma allergica, come si manifesta e come prevenirla.

 

ASMA ALLERGICA: COS’È

L'asma allergica è una patologia cronica che provoca il restringimento dell’apparato respiratorio. Il meccanismo che inceppa la respirazione è causato da una reazione anomala del sistema immunitario all’inalazione di determinati allergeni, di cui l’organismo è più sensibile. Gli effetti di questa ipersensibilità colpiscono i bronchi, strutture dell'apparato respiratorio indispensabili per il passaggio dell'aria nei polmoni. Nell'asma allergica i bronchi si infiammano rendendo difficile la respirazione.

 

ACARI DELLA POLVERE E POLLINE: LE CAUSE

Ad attivare la crisi asmatica sono generalmente alcune sostanze proteiche presenti in alcuni agenti volatili e che vengono inalati con estrema facilità. Le cause dell’asma allergica sono polline, acari della polvere, peli di animali domestici e altri insetti.

Le cause che provocano una reazione anomala del sistema immunitario non sono ancor accertate, probabilmente a causa di determinate modificazioni genetiche che potrebbero accentuare l’alterazione della normale funzionalità dei bronchi.

 

ASMA: SINTOMI

I sintomi di asma allergica possono variare di intensità e tipologia da persona a persona. Possono essere lievi o più gravi. Si possono manifestare in maniera continua e quindi cronica, acuta oppure intermittente e temporanea, anche a distanza di molto tempo di una crisi dall'altra.

I sintomi dell’asma allergica comuni sono:

  • colpi di tosse allergica, spesso violenti e generalmente secchi;
  • mancanza di respiro o respirazione affannosa (dispnea);
  • un peso sul torace;
  • respiro sibilante, caratterizzato da fischi e gemiti;
  • difficoltà a prendere sonno o eccessiva sonnolenza;
  • difficoltà a svolgere azioni quotidiane e tutte le attività fisiche più impegnative.

SI PUÒ PREVENIRE?

L’asma allergia non si può curare definitivamente ma può essere prevenuta. La prevenzione può essere fatta adottando specifiche precauzioni volte ad evitare il contatto con gli allergeni di cui è stata diagnosticata una ipersensibilità dell’organismo.

La pulizia è il primo passo per giocare d’attacco e debellare i possibili allergeni. È consigliato avere maggiore attenzione, in casa e in ufficio, agli oggetti “portatori” di polvere e acari come: poltrone, divani, tappeti, cuscini, letti e biancheria e condizionatori.

Nell’abitazione è ulteriormente importante mantenere il giusto livello di umidità. Sarebbe utile evitare ambienti troppo secchi o troppo umidi. All’aria aperta, sia a causa dell’inquinamento che della pollinazione, è consigliato coprire bocca e naso sia in inverno che in estate.

La prevenzione può essere fatta anche adottando un regime alimentare equilibrato, in modo da mantenere il peso forma ed è assolutamente sconsigliato il fumo, anche passivo.

 

TERAPIA DELL’ASMA

Il trattamento dell'asma dipende molto dalla cronicità dei sintomi, dall'età, dalla durata della patologia e dalla presenza di altre malattie.

Nei soggetti asmatici colpiti da una crisi respiratoria, viene richiesta la somministrazione di farmaci broncodilatatori e corticosteroidi, nebulizzati attraverso erogatori per via inalatoria. Determinati medicinali se utilizzati adeguatamente e frequentemente possono controllare efficacemente le manifestazioni allergiche.

Di recente commercializzazione e di facile somministrazione sono i farmaci antileucotrienici, medicinali per uso orale che contribuiscono ad alleviare rapidamente i sintomi infiammatori dell’asma, per questo sono tradizionalmente indicati anche per la terapia dell'asma pediatrica.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter