Asl di Rieti, istituito il Comitato di emergenza

Ecco la seconda gamba del sistema di crisi con ruolo decisionale nelle fasi operative

Il Comitato per l’emergenza istituito dalla Asl di Rieti rappresenta, insieme all'Unità di crisi, la seconda “gamba” del sistema nato per affrontare al meglio le eventuali  circostanze di massimo allarme che si dovessero verificare a Rieti e provincia. 

Il Comitato così come definito dall’atto aziendale, rappresenta il nucleo direzionale e decisionale nelle fasi operative ed ha il compito di dare pieno adempimento al piano d’emergenza adottato dall’Azienda. La struttura nasce con l'obiettivo di coordinare le operazioni a seguito delle diverse tipologie di emergenza come, ad esempio, in caso di incendio generalizzato, terremoto, alluvione, atti terroristici e questo allo scopo di minimizzare i danni alle persone e alla cose, garantendo, ove possibile, l’offerta sanitaria in strutture diverse da quelle coinvolte.

La struttura entra in campo quando l’incidente è di proporzioni non gestibili attraverso gli addetti o le squadre interne ed è invece necessario mobilitare forze esterne. In genere questa condizione estrema si verifica nelle emergenze estese quando occorre provvedere all’evacuazione del personale di un intero edificio o di buona parte di esso, avviando l’esodo di un numero elevato di lavoratori o utenti.

Per tutta la durate dell’emergenza il Comitato è presieduto dal direttore sanitario che opera in relazione con il Direttore generale della Asl al quale spetta il compito di mantenere i contatti con i vertici dei soggetti attivati per fronteggiare l’evento, dalla Protezione civile nazionale, alla Prefettura, dall’Autorità giudiziaria a istituzioni, enti ed altre strutture sanitarie. 

L'organismo è temporaneamente presso la direzione sanitaria aziendale in attesa che vengano portati a temine gli adeguamenti antincendio nei locali individuati come sede definitiva e che devono avere caratteristiche ben dettagliate dalla norme nazionali: in ospedali con oltre 100 posti letto il centro deve essere ospitato in locali appositi con impianti antincendio a norma.

Al suo interno devono esser custodite le planimetrie della struttura, gli schemi funzionali di tutti gli impianti, l'elenco del personale, i numeri di telefono necessari in caso di emergenza. I lavori di adeguamento sono stati già pianificati e la dichiarazione d’inizio lavori è stata depositata presso il Comando dei Vigili del fuoco di Rieti.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter