Sclerosi multipla sintomi: come riconoscerli

Sensibilità muscolare, sdoppiamento della vista e difficoltà di parola sono alcuni disturbi causati dalla malattia cronica che intacca il sistema nervoso centrale

La sclerosi multipla ha sintomi che compromettono alcune funzioni del nervo ottico, del cervelletto e del midollo spinale. La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica neurodegenerativa che provoca lesioni a carico del sistema nervoso centrale. La SM è inserita tra le malattie autoimmuni dove è il sistema immunitario, del paziente, a danneggiare la mielina, una membrana che riveste le fibre lungo cui vengono trasmessi gli impulsi elettrici ai neuroni.  In Italia, secondo gli ultimi dati dell’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), i malati di sclerosi multipla sono circa 100 mila e hanno età variabili, tra i 20 e i 40 anni.Attualmente la diagnosi può essere confermata solo monitorando frequentemente i numerosi sintomi della sclerosi multipla in concomitanza con analisi del sangue e risonanza magnetica.

Ecco i sintomi sclerosi multipla più comuni che interessano vista, parola e muscolatura.

SCLEROSI MULTIPLA: COS’È

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune cronica che colpisce il sistema nervoso centrale. La patologia intacca le cellule nervose compromettendo la comunicazione tra cervello e midollo spinale. Il sistema immunitario del paziente attacca e danneggia la guaina mielinica (mielina) che riveste gli assoni, le fibre lungo cui si trasmettono i segnali elettrici, fino al cervello. Queste aree di perdita della mielina (demielinizzazione) sono anche dette placche o sclerosi, delle cicatrici che interessano soprattutto le zone dell’emisfero centrale, che ospita i nervi ottici, il cervelletto e il midollo spinale.

Secondo i dati, aggiornati dall’Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), in Europa sono 600 mila i pazienti affetti da SM, di cui 110 mila solo in Italia. La malattia si distribuisce, in maniera non omogenea, nella fascia tra i 20 e i 40 anni, e le donne colpite sono il doppio, rispetto agli uomini.

SCLEROSI MULTIPLA SINTOMI

La sclerosi multipla può presentarsi con diversi segnali che interessano: vista, sensi e muscolatura. Alcuni sintomi sclerosi multipla si evidenziano in maniera più frequente rispetto ad altri e i disturbi variano in base alla localizzazione delle placche nel sistema nervoso. La maggior parte dei sintomi della SM possono essere trattati e gestiti con successo attraverso una terapia farmacologica e riabilitativa.

Ad oggi non sono disponibili dei singoli test che possono diagnosticare la sclerosi in modo certo e inconfutabile. Il medico può arrivare alla diagnosidella SM attraverso tre elementi: la sintomatologia riscontrata dal paziente, l’esame neurologico e le analisi strumentali, come la risonanza magnetica, e biologiche come gli esami del sangue e del liquido cerebrospinale.

SCLEROSI MULTIPLA SINTOMI: INTESTINO E VESCICA

La patologia degenerativa causa la sensibilità dell’apparato muscolare, compresi tessuti come l’intestino e la vescica. I problemi più comuni che si presentano nell’apparato digerente possono manifestarsi con stipsi e incontinenza fecale. I sintomi sclerosi multipla che, invece, interessano la vescica sono di diverso genere. I disturbi portano ad episodi di: urgenza minzionale (necessità incontrollabile di urinare), incontinenza urinaria (perdita involontaria di urina) e ritenzione urinaria (presenza di urina nella vescica dopo la minzione o in assenza di essa).

SCLEROSI MULTIPLA SINTOMI: DISTURBI MUSCOLARI

Molto spesso il paziente affetto da SM può notare numerosi disturbi che interessano l’apparato muscolare. Oltre tre quarti dei malati di sclerosi riscontrano episodi di debolezza muscolare, che possono portare a numerosi spasmi tonici, ovvero l’aumento improvviso della rigidità dei tessuti. La malattia neurodegenerativa è a carico anche del cervelletto, la parte del sistema nervoso coinvolto nel controllo motorio e della parola, provocando episodi di instabilità e tremore. Viene intaccata anche la muscolatura orale e facciale con sensibili alterazioni nell’articolazione della parola (disartrie).

 

SINTOMI SCLEROSI MULTIPLA: DISTURBI VISIVI

La malattia va ad intaccare anche gli organi adibiti alla vista. La neurite ottica, l’infiammazione del nervo ottico, è il sintomo della sclerosi multipla più comune e si presenta fin dall’esordio della patologia. La SM può causare anche episodi di sdoppiamento della vista (diplopia) e di nistagmo (movimento rapido del globo oculare) per spasmo dei relativi muscoli dell’occhio. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter