Meningite, nessuna emergenza o carenza vaccini

Il responso dalla riunione al Ministero della Salute per monitorare la situazione: "Non esiste alcuna evidenza di emergenza il vaccino meningite è disponibile"

Non esiste una emergenza meningite a livello nazionale e non c’è alcun problema di approvvigionamento del vaccinomeningite. È il netto responso che emerge dalla riunione tecnica al Ministero della Salute per monitorare la situazione della meningite, convocata dal Direttore generale della Prevenzione sanitaria.

Dal meeting, arrivato nel momento di picco di richieste per il vaccino meningite (con vendite triplicate a Milano), è stata sottolineata l'importanza di seguire il calendario vaccinale e di consultarsi con il proprio medico in merito all'opportunità e alle tempistiche delle vaccinazioni.

MENINGITE: NESSUNA CARENZA DEL VACCINO

Alla riunione hanno partecipato referenti del Ministero, dell'Istituto Superiore di Sanità, dell'Agenzia Italiana del Farmaco, del Comando dei Nas, di Farmindustria e della Regione Toscana.

Nel corso della riunione sono stati considerati dati dei casi di meningite riscontrati fino ad oggi nel Paese ed è stato ribadito che, si legge in una nota del ministero, ''non esiste alcuna evidenza di emergenza di sanità pubblica relativa alla meningite a livello nazionale''. Per quello che riguarda la Regione Toscana, dove da alcuni anni esiste un numero più elevato di episodi di Meningococco C rispetto alle attese, ''si è valutato l'andamento della casistica e concordato di proseguire con la collaborazione in atto''.

MENINGITE: CAUSE

La meningite è un malattia che comporta l’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello. La patologia può essere causata da batteri o virus. Quella causata da virus ha spesso un decorso benigno mentre quella batterica si manifesta più grave in età pediatrica. Sono tre i batteri responsabili della malattia, il più comune è il Neisseria meningitidis (meningococco), insieme a Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e Haemophilus influenzae. Del meningococco sono stati riscontrati vari sierogruppi: A,B,C,Y,W135, X. Il più aggressivo è il meningococco C, molto frequente in Italia e Europa.

IL VACCINO MENINGITE

Esistono tre tipi di vaccino anti-meningococco: contro il meningococco C, il vaccino tetravalente che protegge dai sierogruppi A,C,W e Y e il vaccino che protegge dal sierogruppo di tipo B.

I vaccini anti meningococco C, il più aggressivo e comune, sono previsti per i bambini che hanno compiuto un anno di età mentre per gli adolescenti è consigliato il vaccino tetravalente. Il vaccino contro il meningococco B è consigliato per i bambini sotto l’anno di età.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter