Sintomi e vaccini: le cose da sapere sulla meningite

La diagnosi, le cause e quali sono le cure consigliate. L'Iss invita alla vaccinazione contro la malattia infettiva che colpisce quasi 1000 italiani all'anno

Secondo gli ultimi dati dell’Istituto Superiore di Sanità, in Italia solo nel 2015 ci sono stati circa 200 casi di meningite causate dal batterio meningococco. Le fasce più a rischio sono i bambini e gli adolescenti. Per quanto riguarda il sierogruppo B, la maggior parte dei casi si concentra fra i bambini con meno di un anno di età.

L’Iss ricorda che in Italia ogni anno vengono diagnosticati circa 1.000 casi di meningite e consiglia il vaccino come unica arma per la prevenzione della patologia.

MENINGITE: CAUSE

La meningite è un malattia che comporta l’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello. La patologia può essere causata da batteri o virus. Quella causata da virus ha spesso un decorso benigno mentre quella batterica si manifesta più grave in età pediatrica. Sono tre i batteri responsabili della malattia, il più comune è il Neisseria meningitidis (meningococco), insieme a Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e Haemophilus influenzae. Del meningococco sono stati riscontrati vari sierogruppi: A,B,C,Y,W135, X. Il più aggressivo è il meningococco C, molto frequente in Italia e Europa.

MENINGITE: SINTOMI E DIAGNOSI

I sintomi più comuni della meningite sono: irrigidimento della nuca, febbre alta, nausea, alterazione del livello di coscienza e convulsioni. Nei neonati, alcuni di questi sintomi non sono evidenti. Si può manifestare febbre, convulsioni, sonnolenza e pianto continuo.

La diagnosi di meningite viene fatta con l’identificazione del microrganismo responsabile all’interno di un campione di liquido cerebrospinali o di sangue.

SINTOMI MENINGITE C

La meningite di tipo C si sviluppa a causa del batterio del meningococco del sierogruppo C. Questa tipologia di meningite, se non diagnosticata in tempo, può causare effetti gravi soprattutto per la salute dei bambini. Secondo l'Istituo Superiore di Sanità i sintomi meningite C possono portare a esiti neurologici permanenti nel 30% dei casi, e alla mortalità nel 5-10%.

VACCINI ANTI MENINGITE PER BAMBINI E ADOLESCENTI

Esistono tre tipi di vaccino anti-meningococco: contro il meningococco C, il vaccino tetravalente che protegge dai sierogruppi A,C,W e Y e il vaccino che protegge dal sierogruppo di tipo B.

I vaccini anti meningococco C, che è il batterio più aggressivo e comune, sono previsti per i bambini che hanno compiuto un anno di età mentre per gli adolescenti è consigliato il vaccino tetravalente. Il vaccino contro il meningococco B è consigliato per i bambini sotto l’anno di età.

VACCINO ANTI MENINGITE PER GLI ADULTI

La vaccinazione per gli adulti è fortemente consigliata a pazienti affetti da alcune patologie come talassemia, diabete, malattie epatiche croniche o gravi, immunodeficienze congenite o acquisite. Chi vuole comunque vaccinarsi, anche se non gratuitamente, può farlo rivolgendosi alla propria Asl.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter