Non solo cutanea: la psoriasi è una malattia multiorgano

I dati del rapporto PACTA sottolineano uno stretto legame con patologie come l'artrite, l'infarto, l'obesità, il diabete e la depressione

La psoriasi non è solo una malattia che riguarda la pelle. Si tratta, invece, di una patologia ad interessamento sistemico: coinvolge l’intero organismo. Artritepsoriasica, malattie cardiovascolari, patologie oculari, obesità, diabete e persino stati di depressione sono solo alcune delle conseguenze che possono essere provocate dall’insorgenza di forme medio gravi di psoriasi.

È quanto emerge dai dati raccolti nel progetto “La psoriasi: una patologia cutanea multiorgano. Nuovi paradigmi e strategie di tutela assistenziale” (PACTA) realizzato dall’ Associazione per la difesa degli psoriasici (Adipso) e dalla Società italiana di medicina generale (Simg), uno studio che getta nuova luce su questa malattia cronica che colpisce quasi il 3% della popolazione italiana.

 

LA PSORIASI E L’ARTRITE

Dallo studio è emerso che fino al 30% delle persone affette da psoriasi sviluppa l’artrite psoriasica. Si tratta di una malattia infiammatoria delle articolazioni caratterizzate da dolore, gonfiore e rigidità articolare. Se trascurata può portare a deformità e disabilità permanente. Le terapie di cura, essenzialmente farmacologiche e basate sui medicinali FANS (anti-infiammatori non steroidei), servono per  alleviare il dolore, ridurre il gonfiore e prevenire danni articolari. Non eliminano però la patologia. Ecco perché è importante fare prevenzione e sottoporsi ad accertamenti non appena sopraggiungono episodi di psoriasi.

 

LA PSORIASI E IL RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Secondo gli esperti dell’Adipso, lo stato infiammatorio cronico causato dalla psoriasi determina una maggiore probabilità di insorgenza di malattie cardiovascolari. Hanno, infatti, stimato che  la prevalenza di disturbi come coronaropatia, infarto miocardico e ictus cerebrale, nelle persone con psoriasi moderata-grave è superiore di circa il 20% rispetto alla popolazione generale. Allo stesso modo, i soggetti con un’età media di 30 anni affetti da psoriasi hanno un rischio di infarto del miocardio tre volte superiore rispetto ai normali pazienti. Infine, i rischi aumentano anche per lo sviluppo di placche coronariche e ictus.

 

PSORIASI: LE CONSEGUENZE PER GLI OCCHI

Nel 10% dei casi, i soggetti affetti da psoriasi riscontrano anche patologie oculari, prima fra tutte l’uveite (l’infiammazione della membrana che nutre l’occhio). Riguardo le cause dell’associazione tra psoriasi e malattie oftalmiche non ci sono posizioni precise. L’Adipso però ritiene che l’attivazione, durante l’infiammazione, dei neutrofili, globuli bianchi presenti nel sangue periferico, è responsabile dell’attacco all’uvea. La psoriasi può peggiorare la salute della membrana a tal punto da determinare, nei casi più gravi la perdita della vista.

 

IL LEGAME TRA LA PSORIASI E LA SINDROME METABOLICA

Gli individui affetti da psoriasi, in particolar modo quelli di genere femminile, presentano un rischio maggiore di sviluppare la sindrome metabolica, una malattia che si manifesta con obesità addominale, ipertensione e diabete.

Il legame tra le due condizioni, sottolineano gli esperti,  è evidente: la psoriasi è una patologia infiammatoria della pelle e la sindrome metabolica è una condizione che favorisce l’infiammazione sistemica dell’organismo. Queste caratteristiche si intrecciano e fanno si che le due patologie si sviluppino contemporaneamente.

 

PSORIASI E DEPRESSIONE: L’IMPATTO PSICOLOGICO

Secondo i dati raccolti dall’Adipso, otto persone su dieci affette da psoriasi si sentono discriminate e hanno problemi a relazionarsi con gli altri. In altre parole, si tratta di una malattia che ha delle importanti conseguenze sulla sfera psicologica. È una condizione che provoca una riduzione dell’autostima, depressione, ansia, problemi di adattamento al lavoro, senso di inadeguatezza nelle relazioni interpersonali.

Ecco perché tra i suggerimenti dati da Adipso e Simg per il trattamento a 360° della psoriasi figurano anche  interventi di sensibilizzazione per la popolazione affinché si abbattano i tabù legati alla malattia e attività di coinvolgimento tra le associazioni dei pazienti e dei medici specialisti. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter