Medicina penitenziaria, la Asl Roma 2 capofila nel Lazio

Visite per 5000 detenuti del Polo di Rebibbia ed un reparto ospedaliero che accoglie anche i reclusi di altri istituti regionali

La Asl Roma 2 è capofila nel Lazio per la Medicina penitenziaria. L'atto aziendale della ex Asl Roma B infatti, prevede un'Area interaziendale per questa branca specialistica dal momento che la Uoc di Medicina protetta dell'ospedale Pertini accoglie, oltre i reclusi del Complesso carcerario di Rebibbia, anche i detenuti degli altri Istituti di pena della regione. L'attività assistenziale viene svolta con personale proprio in favore delle persone ristrette nel Polo Penitenziario di Rebibbia che è articolato in più  Istituti di detenzione: Casa circondariale Rebibbia Nuovo Complesso, Casa di reclusione Rebibbia, Casa circondariale Rebibbia femminile, III Casa Circondariale ICATT.

L'azienda ha saputo quindi valorizzare le proprie competenze in tema di medicina penitenziaria e si è resa promotrice di un sistema regionale di assistenza ai detenuti, sul modello di rete Hub & Spoke, con definizione di percorsi e best practice. Tutto ciò consente oggi di garantire alla popolazione assistita sugli 8 istituti penitenziari regionali, standard qualitativi comuni ed una migliore sicurezza delle cure.

La popolazione del Complesso carcerario ammonta, di norma, a circa 2.500 unità, pari a quasi il 35% della popolazione detenuta in tutto il Lazio, ma, a causa dei continui avvicendamenti, vi transitano nell'anno circa 5.000 persone. Si tratta dell'equivalente di un piccolo paese e tutte vengono sottoposte a visita medica. Gli operatori svolgono interventi di prevenzione e di assistenza ai detenuti ed ai tossicodipendenti reclusi presso le strutture afferenti al Polo di Rebibbia e presso l'Unità operativa Medicina protetta del Pertini effettuano accertamenti diagnostici e attività di ricovero.

Il reparto del Pertini, recenemente ristrutturato, dispone di 22 posti letto. All’interno del complesso di Rebibbia c’è un presidio di guardia medica attivo h 24 e 9 medici di reparto presenti ogni giorno. Sono inoltre operativi 6 psicologi, 8 assistenti socio-sanitari e 17 specialisti di varie discipline: cardiologia,odontoiatria, infettivologia, ecografia, oculistica, otorinolaringoiatria, dermatologia, ortopediia, endocrinologia, urologia, pneumologia e neurologia. Vi sono inoltre 3 psichiatri e 3 psicologi ASL. Le attrezzature in dotazione sono quelle di radiologia, per gastroscopia, odontoiatria con 2 riuniti, una sala gessi, un defibrillatore, apparecchiature per fisiokinesiterapia ed elettromiografia.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter