Giornata della Salute della Donna, la Asl di Rieti si veste di rosa

Giornata della Salute della Donna, la Asl di Rieti si veste di rosa

Il 22 aprile al de Lellis screening gratuiti per la prevenzione del tumore di endometrio ed ovaio

In occasione della prima Giornata nazionale dedicata alla salute della donna che si celebra il 22 aprile, la Asl di Rieti si 'veste' di rosa e aderisce alla (H)Openweek, organizzata da Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna). Si tratta di un'iniziativa istituita dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e patrocinata da numerose società scientifiche ed associazioni, per promuovere attività di prevenzione, sensibilizzazione e cura delle principali malattie femminili.

Nel corso della Giornata, dalle ore 15 alle 19, presso l’Unità operativa complessa di Ostetricia e Ginecologia del de’ Lellis, le pazienti in post-menopausa di età compresa tra i 50 e i 65 anni potranno sottoporsi ad uno screening gratuito per la prevenzione del tumore dell'endometrio e dell'ovaio. Gli specialisti effettueranano le visite nell’ambulatorio ecografico della Sala parto (1 piano) de presidio ospedaliero. Per accedere alla campaggna di prevenzione è necessario effettuare la prenotazione telefonando al numero 0746-278322 dalle ore 14.00 alle 19.00 a partire da oggi. Si potranno prenotare un massimo di 30 utenti.

"L'iniziativa –spiega Giuliana Santilli, responsabile della Uoc - rientra nel progetto “Bollini Rosa”, che vengono attribuiti dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, da sempre impegnato sul fronte della promozione della medicina di genere, agli ospedali italiani che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze dell'utenza rosa.Si tratta di un' iniziativa importante – conclude la specialista -  in grado di promuovere l'informazione sulle diverse patologie femminili così da garantire un progresso nella Medicina di genere”.

GIORNATA SALUTE DELLA DONNA: LE MANIFESTAZIONI

La data scelta per celebrare questa Giornata nazionale è dedicata al premio Nobel Rita Levi Montalcini, nata proprio il 22 aprile. Numerose le manifestazioni in programma, prima fra tutte, la sera del 21 aprile, una serata inaugurale che si svolgerà a Roma all'Aranciera di San Sisto. Sul palco si alterneranno le testimonianze di donne del mondo scientifico, artistico, culturale e sportivo che racconteranno il ciclo di vita femminile dalla nascita alla senescenza.

Il 22 aprile invece, sempre all'Aranciera, a partire dalle 9,30, si aprirà il primo Laboratorio gestazionale con ben 10 tavoli tematici per altrettanti fosus sulla salute femminile. L'evento verrà trasmesso in streaming e sui social media. Al termine dei lavori tutte le istanze raccolte andranno a costituire il Manifesto per la salute femminile le cui aree tematiche saranno sviluppate nel prossimo triennio con la definizione di azioni prioritarie. Nella stessa giornata infine, sarà on line il nuovo sito www.salute.gov.it/donna realizzato dal ministero della Salute.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter