Asl Roma 2, via alla convenzione tra Eurosanità e Tor Vergata

Gli specialisti universitari a disposizione del policlinico Casilino per le attività assistenziali e didattico scientifiche

Anche nella nuova veste di struttura accreditata a gestione privata che il Policlinico Casilino ha indossato dal 1 gennaio 2016, l’ospedale della periferia est di Roma continuerà ad operare in collaborazione con l’università di Tor Vergata. La sinergia è di vecchia data, ma necessitava di una riconferma precisa vista la recente configurazione assunta dal presidio. La deliberazione che prende atto delle prosecuzione della collaborazione e anzi la implementa è stato approvata nei giorni scorsi dalla Direzione generale della Asl Roma 2. Il provvedimento prevede che la sinergia tra ateneo e Casilino si sviluppi con particolare riferimento alle attività connesse alla ginecologia, ostetricia, chirurgia plastica, urologia e oculistica. 

I termini precisi dell’accordo sono contenuti  in una convenzione composta da  unidici articoli. Nel testo Eurosanita spa, società proprietaria dell'ospedale, si impegna a mettere a disposizione dell‘univeristà strutture e risorse dedicate alla organizzazione di unità operative per prestazioni rispondenti alle esigenze didattico scientifiche, assistenziali e degli insegnamenti per le branche sanitarie oggetto della collaborazione. Tor Vergata da parte sua mette a disposizione il personale necessario e i responsabili. Nelle corsie del policlinico Casilino presteranno servizio anche giovani medici specializzandi e studenti in medicina impegnati per il tirocinio. A questo fine l’accordo prevede che la società metta a disposizione spazi adeguati sia per la didattica sia per la ricerca. 

Il personale sanitario universitario continuerà a svolgere la propria attività didattica scientifica e di ricerca di base presso l’ateneo ma effettuerà l'attività assistenziale nei reparti dell’ospedale per un un orario non inferiore a 29 ore settimanali, comprensive delle 4 ore previste per la formazione. Eurosanità potrà contrattare con il personale universitario prestazioni oltre l’orario stabilito in base alla convenzione e le indennità saranno corrisposte alla fine del mese. Per l’esecuzione delle ulteriori attività oltre l’orario concordato  il personale universitario potrà utilizzare le strutture del presidio. 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter