Vaccino antinfluenzale, la campagna 2015-2016

All'iniziativa, che partirà il prossimo 15 ottobre, ha aderito oltre il 98% dei medici di medicina generale

Come ogni anno con l'autunno parte la campagna antinfluenzale.  La campagna di vaccinazione della Regione Lazio, alla quale ha aderito oltre il 98% dei medici di medicina generale, partirà il prossimo 15 ottobre. 

Quest'anno, inoltre, rivolge un'attenzione particolari agli anziani, da sempre considerata categoria a rischio.

Quando e dove vaccinarsi

La vaccinazione si effettua presso lo studio del proprio medico di famiglia o nei centri vaccinali della propria Asl di appartenenza.

Chi deve vaccinarsi

La somministrazione del vaccino antinfluenzale è gratuita, oltre che caldamente consigliata, per alcune categorie di cittadini che, per lavoro o per le proprie condizioni di salute, non possono permettersi il rischio di contrarre l’influenza. Si parla di:

  • anziani a partire dai 65 anni
  • adulti e bambini con patologie croniche (è necessario presentare la documentazione della condizione di rischio)
  • donne nel 2° e 3° trimestre di gravidanza
  • cittadini di qualunque età ricoverati presso strutture di lungodegenza
  • operatori sanitari e personale di assistenza
  • personale delle Forze di Polizia - Vigili del Fuoco - Protezione Civile - Servizi Pubblici
  • personale addetto agli asili nido, scuole dell’infanzia e alle scuole dell’obbligo
  • personale degli allevamenti e dei macelli o comunque che lavora a contatto con animali

Del resto, ogni anno l'influenza colpisce il 10% della popolazione residente nel Lazio, circa 600 mila persone a cui potrebbero aggiungersene altre 20 mila. L'influenza è un problema spesso sottovalutato ma che può avere dimensioni importanti per la collettività e risvolti anche gravi per i singoli individui, soprattutto se questi appartenenti a categoria particolarmente a rischio.

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

 

 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter