Fimmg: "Un Cup della Medicina Generale per migliorare il servizio prenotazioni"

Una proposta per supportare e guidare l'utente che ha bisogno di cure e assistenza

 

Prenotare gli esami direttamente presso lo studio del medico di famiglia. Questa la proposta avanzata dalla Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale), e supportata caldamente dal vicesegretario della federazione, Pier Luigi Bartoletti.

"Grazie all'adozione di questa specifica procedura - sottolinea Bartoletti - i cittadini potrebbero usufruire di un servizio migliore, che permetterebbe di ottimizzare tempi e costi. L'idea è che il cittadino esca dal nostro studio già con la prenotazione in tasca, con la classe di priorità e la struttura dove eseguire l’esame già indicata sulla prestazione".

Un progetto del genere, secondo la Fimmg, "darebbe un colpo mortale alle liste di attesa e sarebbe una riforma vera di quelle cioè che cambiano la vita alle persone". Potrebbe essere questa per il Lazio "una soluzione utile ad assorbire gli eventuali esuberi che derivassero dalle gare Cup in corso e che tante polemiche stanno suscitando".

"Credo ci sia spazio - continua il vicesegretario Fimmg - per discutere, creando un Cup delle medicina generale eventualmente collegando ad esso anche la disponibilità dei servizi socio sanitari. Del resto i medici di medicina generale sono una risorsa preziosa del servizio sanitario regionale, condividendone gli stessi obiettivi. In questo senso, è necessario che il medico di medicina generale moderno sia preparato, capace di lavorare in team e i organizzare il proprio lavoro in modo autonomo, pur se finalizzato a obiettivi di salute comuni con il sistema sanitario”.

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

 

 

 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola SanitÓ

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter