Asl Roma F, istituito un percorso di monitoraggio della violenza sulle donne

L'Azienda sanitaria ha raggiunto un accordo l'Istituto superiore di Sanità per costituire una task force di esperti

Monitorare e denunciare ogni tipo di violenza, specialmente sulle donne. Questo lo scopo di una task force di esperti che è stata formata grazie a un accordo tra la Direzione generale della Asl Roma F e l’Istituto superiore di Sanità. L’intesa ha coinvolto componenti politiche e scientifiche locali che hanno deciso di inserire il Pronto soccorso di Civitavecchia in un circuito sanitario Nazionale per la rilevazione di situazioni critiche.

Personale appositamente formato. La sorveglianza e l’identificazione dei casi di violenza hanno bisogno di una particolare sensibilità, umana e professionale, da parte dei sanitari. “In questo contesto – si legge in un comunicato dell’Asl Roma F – gli operatori del Pronto soccorso seguiranno corsi formativi per essere in grado di individuare in modo adeguato, affrontare e accogliere presso la struttura sanitaria le donne in cerca di assistenza e aiuto.

“Fasi essenziali dell’intervento – si legge ancora – sono stati individuati nei luoghi della registrazione e monitoraggio, momenti necessari ad abbattere il muro di omertà e paura che spesso si annidano nella vita quotidiana di tante donne che ricevono minacce in ambito familiare e fuori dalle mura domestiche”.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter