Infarto, un sito per calcolare il rischio

Lo strumento Ŕ stato realizzato dal Servizio sanitario britannico ma Ŕ accessibile a tutti attraverso Internet

Uno strumento online che, conoscendo alcuni dati, è in grado di predire il rischio di avere un infarto o un ictus nei 10 anni successivi. Il calcolatore è stato realizzato dall’Nhs, il Servizio sanitario britannico e funziona in base a parametri e notizie inseriti dall’utente. Il sito è scritto in inglese ma è utilizzabile da chiunque via internet, anche lontano dall’Inghilterra.

All’utente che accede è richiesto di inserire età, sesso, peso corporeo e presenza di fattori di rischio come fumo, colesterolo, pressione alta oppure di malattie come diabete o artrite reumatoide che incrementano la possibilità di incappare in un infarto o un ictus.

Consigliato a tutti gli over 30. L’Nhs consiglia l’utilizzo di questo calcolatore alle persone, uomini o donne, che abbiano compiuto 30 anni. Questa è infatti un’età in cui, potenzialmente, alcuni fattori di rischio ambientali e comportamentali (come fumo ed eccesso di peso) si sono già concretizzati da tempo ma, contemporaneamente, è ancora possibile fare molto nel campo della prevenzione.

Lo strumento, in ogni caso, va inteso solo come un mezzo per conoscere meglio se stessi e prendere coscienza del proprio profilo di rischio. Gli utenti, devono perciò evitare di prendere decisioni solo in base al risultato del test. Iniziative come modifiche della dieta, e soprattutto, l’inizio di terapie farmacologiche, devono essere concordate con il medico di famiglia ed, eventualmente, con il proprio cardiologo di fiducia.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola SanitÓ

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter