Sos sordi, un’app per aiutare i non udenti in caso di emergenza

Il software consente di chiedere l'intervento delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco o dell'ambulanza semplicemente toccando un'icona

Si chiama “Sos sordi” l’app gratuita che consente ai non udenti di chiedere via smartphone l’intervento dei servizi di emergenza. Il servizio, nato da un progetto dell’Ente Nazionale Sordi (Ens) e della Polizia di Stato, è da pochissimo disponibile anche per i cittadini del Lazio.

Il software, che è disponibile per apparecchi Apple e Android, permette di allertare forze dell’ordine, vigili del fuoco e ambulanze semplicemente toccando un’icona sullo schermo del telefono o del tablet. Fatto questo, Sos Sordi invia una mail alle centrali operative di Polizia, Carabinieri o 118 che, grazie alla geolocalizzazione, possono inviare sul posto i mezzi e il personale necessario a rispondere all’emergenza.

Un mezzo per ridurre l’emarginazione sociale.Le persone sorde, durante la vita di tutti i giorni, incontrano grandi difficoltà di comunicazione, dal momento che in pochi conoscono la lingua dei segni. Una situazione che viene resa più grave nel momento in cui il cittadino non udente ha bisogno di allertare i servizi di emergenza.

“Nelle nuove tecnologie troviamo oggi invece un valido alleato – ha spiegato Giuseppe Petrucci, Presidente nazionale dell’Ens – in grado di consentire l’accesso immediato all’informazione e alla comunicazione, garantendo l’autonomia della persona e la possibilità di vivere una vita più serena e sicura”. Grazie a un accordo con l’Aci (Automibil club d’Italia), inoltre, estende il servizio anche al soccorso stradale.



@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter