Sanità, ripartire dalla buona amministrazione

Pier Luigi Bartoletti, segretario Fimmg Lazio: "A Zingaretti il compito di rilanciare un sistema sanitario regionale stremato dai tagli lineari"

di Pier Luigi Bartoletti*

“Senza Governo, senza Papa e tra un po’ senza Presidente della Repubblica”. La battuta che circola in rete fotografa, cercando di sdrammatizzare un po’, la situazione del Paese. Le cui condizioni sono sì gravi (vedi dati Istat e Bankitalia recentemente diffusi), ma sono rese ancora più difficili dalla situazione di stallo politico in cui sembriamo bloccati.

Il Lazio, invece, quel punto di riferimento ce l’ha. È Nicola Zingaretti, neo Governatore della Regione. Da questo dato, e da questo nome, si deve ripartire, anche nel mondo della sanità regionale. A Zingaretti chiediamo quello che Polverini non è stata capace di garantire: una buona amministrazione.

La Giunta Polverini non ha assolto, con riferimento al servizio sanitario regionale, il principale compito a cui era chiamata: amministrare, appunto. È vero, infatti, che il deficit della sanità laziale, arrivato a  ben due miliardi con Storace, si è ridotto nel corso della presidenza Polverini, ma questo risultato è stato ottenuto con tagli lineari che hanno portato sull’orlo della crisi le strutture che garantiscono il servizio (si veda la vicenda del servizio ReCup a rischio chiusura). Non penso questa si possa chiamare buona amministrazione.

Il compito di Zingaretti non sarà facile, con un debito, solo con riferimento alla sanità, di 10,7 miliardi di euro. Trasparenza, lotta “ragionata” agli sprechi  “sanità sul territorio che innalzi la qualità del servizio e abbassi i costi” sono i punti di riferimento che il Governatore ha annunciato come stelle polari del proprio operato nel corso della campagna elettorale. Ci sembrano ingredienti per una cura efficace. Il nostro sistema sanitario regionale ne ha bisogno come non mai.

*Segretario regionale Fimmg Lazio (Federazione italiana medici di medicina generale)

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter