Aids, campagna informativa Lila sul contagio tra immigrati

Il progetto si chiama "Girasole" ed è rivolto agli stranieri che hanno bisogno di essere informati sulle modalità di prevenzione dell'infezione da Hiv

Si chiama Girasole il gruppo interculturale fondato dalla Lila (Lega italiana per la lotta contro l’Aids) con lo scopo di prevenire l’infezione da Hiv negli stranieri. Il progetto è stato avviato nel contesto dello sviluppo del corso introduttivo destinato alla preparazione degli esperti Lila. Questi, infatti, seguono costantemente lezioni di aggiornamento. In questo caso sono state incentrate sui temi dalla migrazione, della diffusione del virus dell’Aids e di quelli responsabili delle altre malattie trasmesse sessualmente.

Promuovere la cultura della prevenzione.Il virus dell’Hiv è insidioso ma la prevenzione del contagio è possibile, con mezzi tutto sommato semplici, come l’uso del preservativo. La campagna Lila inviterà quindi le persone straniere a informarsi sui comportamenti corretti da tenere per allontanare l’Aids, promuoverà l’accesso ai servizi sanitari, farà da catalizzatore per lo sviluppo di reti di lavoro che coinvolgano non solo le associazioni di migranti ma anche le istituzioni e gli organi di informazione.

Per ulteriori informazioni.Informazioni e dettagli sulla campagna Girasole e sulle altre attività di Lila Lazio possono essere ottenute chiamando il numero 347.6923.865 oppure scrivendo una mail all’indirizzo lilalazio@tiscali.it.

@gianlucacasponi

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti su Bussola Sanità seguici su Facebook Twitter o iscriviti alla newsletter usando il box nella colonna di destra

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti Bussola Sanità

Seguici su

  • facebook
  • twitter

Iscriviti alla nostra

  • newsletter